8 ottobre 2013 – INCONTRO MINISTERO DEL LAVORO

COMUNICATO INCONTRO MINISTERO DEL LAVORO
Si è svolta, a seguito, della manifestazione Nazionale Amianto, l’incontro presso il Ministero del Lavoro, alla presenza del sottosegretario Iole Santelli.
Alla stessa sono state rivolte le richieste che hanno fatto da tema della Manifestazione:
– Finanziamento del Piano Nazionale Amianto per la definitiva approvazione dello stesso;
– Ampliamento del fondo vittime amianto ai familiari e ai cittadini riconosciute da patologie;
– Benefici previdenziali;
– Ritiro del ricorso al Consiglio di Stato;
inoltre l’AREA ha richiesto nel rispetto delle direttive Europee del 14 Marzo 2013 che in ogni regione d’Italia si preveda la realizzazione di almeno un impianto di inertizzazione in modo da eliminare in modo definitivo il rischio amianto;
dopo che la sottosegretario ha portato la solidarietà della Presidente della Camera Boldrini e di tutti i deputati nei confronti del Cordinamento Nazionale Amianto, succesivamente ad un ampio dibattito, siamo riusciti ad accentrare il discorso sul Piano Nazionale Amianto, facendo rilevare che per lo stesso abbiamo atteso già 21 anni e che per poterlo vedere approvato non è possibile aspettarne altri 20. Infatti il contenuto in esso riportato è stato un sacrificio affrontato dal Coordinamento Nazionale Amianto e dai tre Ministeri. Per cui il Ministero della Salute ha fatto sì che fosse, nella parte che li riguarda abbastanza esaustivo con finanziamenti, già disponibili, mentre per il Ministero dell’Ambiente e del Lavoro non era stato ancora completato. Per cui volevamo capire se vi fosse la volontà di immettere finanziamenti, anche pochi, per il 2014, 2015 e 2016, per portare all’approvazione dello stesso, in considerazione dei casi di morte, delle patologie che riscontriamo giornalmente e del materiale in amianto-cemento esistente sul territorio.
La Dott.ssa Santelli, si è impegnata a sentire immediatamente il Capogabinetto, come persona informata sul piano poichè aveva partecipato alla sua stesura, per avere notizie più dettagliate in merito, di sentirsi con i colleghi dei Ministeri della Salute e dell’’Ambiente per effettuare insieme l’approfondimento delle problematiche che ne hanno bloccato il percorso che dovrebbe portare all’approvazione del piano.
Ha assunto l’impegno di verificare l’evoluzione del ricorso al Consiglio di Stato per il suo totale ritiro.
Ci ha chiesto l’invio delle certificazioni INAIL relativamente ai mancati riconoscimenti delle malattie professionali e rendite ai superstiti.
Ha assunto l’impegno per trovare una soluzione previdenziale a fare usufruire dei benefici da esposizione amianto relativamente ai pensionamenti bloccati dalla legge Fornero con circolare esplicativa adatta all’argomento, senza intaccarne la stessa legge.
E-mail per inviare documentazione INAIL:
segrsottosegretariasantelli@lavoro.gov.it

IMG-20131010-WA0001 IMG-20131010-WA0002 IMG-20131010-WA0003 IMG-20131010-WA0004 IMG-20131010-WA0005 IMG-20131010-WA0006 IMG-20131010-WA0007 IMG-20131010-WA0008 IMG-20131010-WA0010 IMG-20131010-WA0011 IMG-20131010-WA0012 IMG-20131010-WA0013 IMG-20131010-WA0014 IMG-20131010-WA0015 IMG-20131010-WA0018 IMG-20131010-WA0019 IMG-20131010-WA0020 IMG-20131010-WA0021 IMG-20131010-WA0023 IMG-20131010-WA0024 IMG-20131010-WA0025 IMG-20131010-WA0026 IMG-20131010-WA0027 IMG-20131010-WA0028 IMG-20131010-WA0029 IMG-20131010-WA0030 IMG-20131010-WA0031 IMG-20131010-WA0032 IMG-20131010-WA0033 IMG-20131010-WA0034 IMG-20131010-WA0035 IMG-20131010-WA0036 IMG-20131010-WA0037 IMG-20131010-WA0038 IMG-20131010-WA0039